La Diagnosi Clinica secondo il Modello Psicoanalitico di Kernberg

Informazioni sul corso

Nel lavoro dello Psicologo, come in quello di ogni professionista sanitario, quello della DIAGNOSI costituisce un passaggio cruciale. Infatti, la capacità di inquadrare correttamente il paziente consentirà al professionista di scegliere il percorso di cura più efficace per quel paziente.

L’intervista strutturale di Otto Kernberg (1987) è uno strumento pratico e molto agevole, in grado di restituirci un buon inquadramento diagnostico, da un punto di vista strettamente psicoanalitico, che può essere di grande aiuto per individuare la struttura di personalità dei propri pazienti.

La “diagnosi strutturale” di Kernberg, essenzialmente, è un colloquio clinico centrato:
– sui sintomi;
– sui conflitti o sulle difficoltà del paziente;
– sulle particolari modalità
con cui il paziente si esprime nell’interazione duale che si realizza durante l’incontro.
L’obiettivo del clinico è quello di ottenere un insieme di informazioni, utili a collocare il soggetto in una di quelle categorie che Kernberg definisce “organizzazioni fondamentali di personalità” ovvero l’organizzazione nevrotica, borderline e psicotica.
Passaggi chiave di questa intervista sono:

  1. l’analisi del grado di integrazione o dispersione dell’identità del paziente;
  2. l’analisi dei meccanismi di difesa utilizzati dal paziente;
  3. la capacità di esame della realtà del paziente.

LIBRO NON COMPRESO

Leggi tutto

Contenuto del corso

Parte 1: Concetti base per una buona diagnosi strutturale

  • Introduzione
    05:20
  • La struttura Sana
    07:22
  • La struttura Nevrotica
    02:48
  • La struttura Borderline
    08:50
  • La struttura Psicotica
    03:04

Parte 2: L’Intervista Strutturale di Kernberg

Student Ratings & Reviews

Ancora nessuna recensione
Ancora nessuna recensione